Un gruppo numeroso di alunne del nostro istituto hanno intrapreso, insieme alla prof.ssa Brambilla, in collaborazione con IRONFIT MONZA, un percorso di preparazione mentale e fisica con applicazione di tecniche psicologiche e tattiche (esercizi di respirazione, visualizzazione, disarmo, leve, prese) volte a sperimentare in “maniera protetta e controllata”, una eventuale situazione di pericolo. Gli aspetti psicologici della difesa personale femminile trattati sono stati:

 

-         Il rispetto ( sé e gli altri);

-         l’autoconsapevolezza (scoperta e riconoscimento del proprio potenziale);

-         l’istinto (comportamenti da cambiare, comportamenti da tenere);

-        imparare a muoversi;

-         come evitare di diventare vittime e/o bersagli;

-         la forza del pensiero positivo e la concentrazione;

-         fasi dell’aggressione.

 

A livello pratico sono state introdotte e apprese le tecniche/tattiche e le strategie di prevenzione dell’aggressione (posizione di guardia, distanza di sicurezza, visualizzazione delle vie di fuga), distinzione tra postura statica e dinamica finalizzata al controllo dell’equilibrio, come evitare i danni causati da cadute accidentali o provocate da aggressioni.

Un ringraziamento particolare all’esperto di IRONFIT MONZA, alle ragazze che si sono messe in gioco con assiduità e impegno e ai ragazzi del corso APA che hanno realizzato il video e le foto.

 20180424 155258   20180424 160448   20180424 160540

               20180424 160507  20180424 160534  20180424 160547              

 

 

 

 

Nell’ambito dell’Uda “Acqua” gli studenti della 1GCA hanno partecipato al workshop tenuto dalla prof.ssa Elena Salvadori «Disegnare sull'acqua con l'antica tecnica 'ebru'», una tecnica particolare e antichissima, affermatasi in Turchia, che consente di disegnare sull'acqua con colori acrilici. Ebru, parola che deriva dal persiano 'ebri', cioè nuvoloso, si traduce in soggetti fluidi e pennellate senza tempo: ogni quadro diviene unico, irripetibile.

 

SCAN0001SCAN0002

SCAN0004SCAN0005

SCAN0007SCAN0006

 

Classe 1GCA

Gli alunni della 1 GCA, nel corso dell’anno scolastico 2017/ 2018 ,hanno affrontato il tema dell’Acqua, argomento centrale dell’UDA e hanno poi realizzato come prodotto finale delle immagini animate relative al tema prescelto.

Gli alunni hanno ricercato delle immagini, selezionate le più significative e applicate ad esse delle animazioni.

Classe 2GCA

PRESENTAZIONE PRODOTTO DELL’UDA "Comunicare in sicurezza"

Gli alunni della 2GCA, nel corso dell’anno scolastico 2017/ 2018 , hanno affrontato il tema della “Sicurezza” , argomento centrale dell’UDA e hanno poi realizzato, come prodotto finale, dei manifesti tipografici inerenti al tema.

Gli alunni hanno ricercato immagini e frasi inerenti all’argomento e con la loro creatività e gusto personale hanno realizzato dei manifesti tipografici che potrebbero prestarsi come immagini di una ipotetica campagna pubblicitaria sociale avente per tema “ La Sicurezza”

 

 

La seconda annualità del progetto triennale UDA: “Ulisse e gli Ulissidi: a Trieste, su i passi di Svevo e Joyce”, attività di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con il Museo Sveviano di Trieste, ha coinvolto, anche quest’anno, i ragazzi di quinta audiovisivo dell’Istituto Enzo Ferrari.

A differenza del docufilm realizzato in precedenza, quest’anno si è scelto di dar vita a tre prodotti audiovisivi sotto forma di book trailer,dedicati alle opere meno note di Italo Svevo. I racconti messi in scena sono: “L’assassinio di via Belpoggio” e “Vino generoso”. Per Joyce si è scelto il racconto “Eveline”.

Carichi di attrezzature e di entusiasmo, durante il mese di aprile, i ragazzi si sono recati a Trieste, location prediletta per ambientare i racconti. I triestini li hanno accolti con la consueta grande simpatia e disponibilità e hanno permesso loro di effettuare, senza alcun impegno, le riprese all’interno di bar, grotte, negozi e persino di indossare i berretti da poliziotto,necessari per uno dei due racconti. Alcuni alunni hanno interpretato i due scrittori e, indossando quindi gli abiti dell’epoca, si sono immedesimati in Svevo e in Joyce.

Con l’aiuto e i consigli dei docenti accompagnatori, in soli tre giorni, i ragazzi hanno effettuato tutte le registrazioni dei due racconti di Svevo e le scene di “Eveline” che era necessario girare a Trieste.

L'uscita si è conclusa a Lubiana con tre giorni di meritato riposto nei quali i ragazzi hanno potuto visitare le grotte di Postumia, il castello di Predjama e il lago di Bled .

Il materiale è pronto: ora bisogna ultimare il montaggio.

 

Prof.sse D. Ghirardi, D. Inzolia

 

 

Il 17 marzo 2017 si è inaugurato il laboratorio di Fisica, rinnovato col materiale donato dai Lions di Monza. In questa occasione, alla presenza del Presidente dei LIONS  Roberto Oggioni e da una nutrita rappresentanza, della DS  Dott.ssa Renata Cumino e della Prof.ssa di Fsica Daniela Ghirardi, è stata posta una targa ricordo e gli alunni delle classi 1°BMM e 2°APA hanno dato una dimostrazione dell’utilizzo del materiale offerto e di come questo vada a completare le attività sperimentali proposte agli alunni.